Espadrillas: storia e tradizione spagnola

Tela morbida, suola in corda e una lunghissima storia alle spalle: stiamo parlando delle espadrillas, le scarpe must have dell’estate e ormai vere e proprie icona della moda.

Ma come ha fatto una scarpa indossata da pescatori e contadini della Catalogna e dei Paesi Baschi ad arrivare sulle passerelle del mondo fashion e in tutte le nostre scarpiere? Scopriamolo insieme!

Espadrillas: storia e tradizione spagnola, Contigo

Espadrillas: la storia di una icona di stile

Ricostruire la storia delle espadrillas con precisione non è semplice, ma una cosa è certa: la loro origine è antica. Così antica che nel Museo Archeologico di Granada è possibile ammirare il primo esemplare in assoluto di questa scarpa: il ritrovamento archeologico, avvenuto nella Grotta dei Pipistrelli a Zuheros in Spagna, risale infatti al 2000 a.C.

Da quel primissimo modello ad oggi di tempo ne è passato, ma nel corso dei secoli le espadrillas hanno sempre mantenuto intatto il loro spirito, fatto di semplicità e leggerezza.

Le prime notizie certe sulla loro fabbricazione risalgono al XIV secolo, quando nelle zone dei Pirenei venivano indossate da pescatori e contadini, ma per vederle diventare popolari bisogna arrivare fino al 1927. È questo, infatti, l’anno in cui Luis Castañer e Tomas Serra fondano la propria azienda a Girona, nel cuore della Catalogna. L’idea è quella di produrre le calzature tipiche del territorio, con suola bassa, di tela bianca o nera, adatte al clima secco e arido del territorio, ma anche di vederle indossate ai piedi di tutti, donne e uomini. Ed è tra gli anni ’50 e ’60 che le espadrillas iniziano la loro scalata verso il successo, quando ad indossarle sono alcune tra le più importanti icone del momento, come Grace Kelly e Cary Grant in Caccia al ladro, Brigitte Bardot, Jackie Kennedy e Salvador Dalì.

Il momento di svolta successivo è il 1972: Lorenzo Castañer e la moglie Isabel creano insieme a Yves Saint Laurent il primo modello di espadrillas con la zeppa, portando così le scarpe in tela dalle strade della Catalogna sulle passerelle di alta moda. Da lì in poi le espadrillas entrano di diritto tra i capi di culto, dalle varianti infinite e tutte immancabili nell’armadio di ogni donna. 

Espadrillas: storia e tradizione spagnola, Contigo

Espadrillas: dalla tradizione spagnola ai modelli di Contigo

Originariamente le espadrillas avevano una suola bassa in corda di iuta e la tomaia in stoffa, di solito bianca o nera. Se la linea semplice e minimal che le ha sempre caratterizzate è rimasta invariata nel corso degli anni, non si può dire lo stesso per la varietà di modelli tra cui oggi possiamo scegliere.

Stilisti, case di moda e brand hanno infatti liberato la propria creatività e giocato con diversi elementi, per stare sempre al passo con gli ultimi trend e creare scarpe in grado esprimere la personalità di ognuna di noi.

Ed è proprio quello che fa Contigo con le sue proposte di espadrillas: con suola flat o platform, per quando non vuoi rinunciare alla comodità, o con la zeppa se cerchi un po’ di slancio in più. Con cinturino alla caviglia o lace up, da intrecciare intorno al polpaccio, per un tocco glamour, o nella loro versione più semplice senza lacci, per affrontare con leggerezza tutti i tuoi impegni quotidiani. Senza contare le infinite varianti colori. Ogni modello nel nostro catalogo non solo è pensato per completare ed esaltare i tuoi look, da quelli più casual e sbarazzini a quelli più chic e classici, ma anche per garantirti l’assoluta comodità, grazie al sottopiede imbottito che le rende perfette da indossare tutto il giorno.

Espadrillas: storia e tradizione spagnola, Contigo

Nel corso degli anni le espadrillas hanno dimostrato di sapersi rinnovare, intrepretando e assecondando le tendenze di ogni epoca e rimanendo sempre alla moda, tanto da diventare un vero classico senza tempo.

Hai già scelto il modello di espadrillas che fa al caso tuo? Sfoglia il catalogo di Contigo e scopri tutte le nostre proposte per trovare le scarpe perfette per la tua estate!

SCOPRI TUTTE LE ESPADRILLAS DI CONTIGO

Author admin